10 R: Pace Universale

Riforma: Pace Universale:
Capitolo 10 Elaborato da Giuseppe Ionata.

La Riforma per la pace universale è una forma di Istituzione cooperativa giusta, fondata sul sistema del Federalismo e democrazia diretta. Per eliminare, conflitti a duello di guerra, abusi e violenza tra i popoli. garantire la protezione delle persone verso una larga convivenza di pace di equità economica sociale a favore della cittadinanza nel mondo intero.

Il progetto del Federalismo e democrazia diretta con la nuova fondazione dell’Era moderna mira una forma di Istituzione. Senza guerra.

A nome del popolo si chiede:
Una Riforma globale di responsabilità per escludere i conflitti in maniera di sicurezza di diritto civile.
Il compito iniziale spetta all’Europa con 21 Riforme di questo progetto:
Questa Riforma la deve promuovere l’Europa con una coalizione internazionale positiva e razionale.
Senza soffermarsi troppo del, logico o illogico, per motivo in cui possono deviare, in modo irrazionale l’interesse in maniera di
sostenere i conflitti di interesse di guerra tra i popoli.
Se l’Europa lo accantona al peggio avverrà che;
resteremo a guardare, la libertà di potenti che a loro piacere o interessi propri continuano a minare i Paesi in via di sviluppo.

Con il sistema del Federalismo e democrazia diretta; si può aprire un dibattito al quotidiano al soggetto utile alla popolazione. Si possono stabilire le regole adatte nel mondo intero. Possiamo, trovare il consenso di riforme e progetti. Possiamo bloccare ogni tipo di sfida politica a rischio. E correre verso la responsabilità dell’individuo. Senza distinguere la categoria professionale che sia intellettuale o manuale.

In questo contesto vale la pena di Ricordare lo scienziato Dante Alighieri, (Essere e non essere questo è il dilemma).
Ritengo sempre in profondo al cuore, il filosofo Giordano Bruno diceva:
(Non temete nuotare contro il torrente: è d’un’anima sordida pensare come il volgo solo perché è in maggioranza).
# Se permettete, lo scrivente Giuseppe Ionata può dire; (Nei tempi in cui viviamo: le potenti macchine, navigano agevolmente le due correnti, gli Influenti trascinano poveri, è da sempre la classe media paga). #

# Aprire la via per la pace universale (Costruire la pace è possibile. Abolire la guerra è altrettanto possibile). Senza guerra si può vivere. #

Per la guerra servono:
# Denaro, e poi denaro, Paghiamo tasse supplementari, per costruire armi, per le spese militari, per inviare giovani a morire in guerra, per uccidere persone innocenti, per lacerare un Paese, per aumentare la povertà mondiale, per soccorrere rifugiati e migranti, per pagare i danni di guerra tra i popoli. Ecc. #

# Peraltro che cos'è la guerra? La guerra è un circolo vizioso a spese aggiuntive sul
conto del popolo detto "ricco"? in tutte epoche la cultura Imperiale e Religiosa,
sfrutta la popolazione, e in tempo stesso l’accusa da eretici. #

Agire insieme per una politica aperta:
Il Federalismo e democrazia diretta è una questione contemporanea, ormai non è più un’utopia.
Si può creare un futuro sicuro nel mondo intero, abolire le guerre sinonimo di dominio e supremazia di singola persona.

# Con buona volontà di ogni ceto sociale, possiamo abolire la guerra tra i popoli.
Senza guerre si può vivere nel mondo intero. L’economia troverà la sua forma di sviluppo nel mondo intero. #

Il lavoro precario, crea prudenza e incertezza di fare figli nei Paesi cosiddetti “ricchi” i giovani rifiutano di fare figli.

# Rifugiati e migranti: è una questione demografica con una cultura delle famiglie si può equilibrare lo stato demografico nel mondo intero. #

Migranti Senza documenti è un atto perverso che indebolisce in ulteriori la povertà. La parola rifugiato o migrante dovrà scomparire dal vocabolario. Un lavoratore diqualsiasi livello professionale, deve essere una persona in trasferta.

Un confine dovrà essere, gestione di un territorio, non un confronto di guerra. La sovranità popolare, dovrà escludere di costruire armi per uccidere. dovrà difendere la bontà naturale. dovrà rettificare l'odio umano, devono scomparire, i massacri nel mondo.
La pace per il futuro
non dovrà essere una conquista di una persona, nemmeno di un gruppo di persone che vincono per una volta o più volte.

La sovranità popolare, può conquistare la pace universale.
L'educazione democratica, dovrà iniziare già nelle scuole elementari, come regola di convivenza sociale.

Vivere e lascia vivere; ogni nascita chiunque sia bimba bimbo, “animale” offre gioia, tenerezza e amore.
Come la natura, i primi germi rinnovano le stagioni portano, colori naturali, alimenti.

È necessaria una politica aperta per il futuro: un tracciato con nuove prospettive umanitarie riprendere le dialettiche iniziate del dopoguerra, con la filosofia nasce un nuovo modo di agire con rispetto reciproco tra la popolazione.

Non c’è ragione di essere poveri se tutte e tutti lavorano.
L’ Assicurazione vita è indispensabile per garantire se necessario un indennizzo, temporaneo a lavoratori dipendenti e indipendenti.

In fondo l’Assicurazione vita nasce con l’obiettivo di abolire definitivamente la povertà.

Poveri, vuol dire di essere esclusi nella società, a nessuno gradisce l’obbligo di elemosinante può accadere per scelta personale, può accadere da un problema di salute individuale, da una formazione professionale carente, da un male fatto da altre persone; ladrocinio di suoi beni, da una o più guerre, voluta di dominio dei capi di Governo e altri.

L'accoglienza l'aiuto sociale, assistenza ai poveri” dovrà scomparire.
Non c'è ragione che esistono poveri se ognuno lavora per sé stesso e la sua famiglia.
Emigrare dovrà scomparire sul dizionario. (emigrato oggi; (straniero o forestiero in passato) “sinonimo di una cosa strana o qualcuno che viene dalla foresta). Sembrano già in corso di correzione. (Purtroppo il frontaliero persiste).

Dobbiamo, difendere il pianeta, se no periremo insieme.
Dobbiamo, difenderci per la sana alimentazione.

Non agire, mi sento in colpa.
Se ignoro i fatti NON sono umano.
Se ignoro i fatti sono in colpa.
Lasciare, inosservato è egoismo. 
Stare lontano dai fatti, significa fuggire da ogni e propria, responsabilità.

# Liberiamo la gente all’inquietudine sociale e civile.
Lanciamo le Riforme, senza raccogliere firme, senza lavoro e impegni supplementari, evitiamo lo stress della gente attiva.
Senza raccogliere firme sarà più facile di raggiungere la meta per il federalismo e democrazia diretta.
Conquistare la pace reale universale. #

# Un parere di sensibilità personale:
(Ogni volta che vedo una barca in pericolo mi toglie l’appetito).
(Ogni qualvolta che consumo un (pranzo) una (frutta) penso lo schiavo rifugiato o migrante che, semina e raccoglie).
(Ogni volta che esco di casa, vedo questa gente buttata per strada).
(Mi viene in mente, la vita sacrificante, per loro, e per noi). #

Se non riusciamo? Perirà la democrazia e l’umanità, già in pericolo.
Quindi resteremo al servizio della cultura Sovranista.

(pagine 3)