5. R: Cultura Famiglia

​​​​​​​
Riforma: Cultura Famiglia:
Capitolo 5) Elaborato da Giuseppe Ionata.
La Riforma, cultura e famiglia è una forma di Istituzione per rettificare una soluzione giusta, fondata sul sistema del Federalismo e democrazia diretta. Per proteggere le persone verso la nuova fondazione educativa di progresso sociale e conviviale nel territorio in cui vive la gente.

La famiglia è la prima cosa considerevole per la vita, vivere in serenità in famiglia, significa vivere in pace organizzare la propria vita in tutte prospettive utili di bene verso sé stessi e i propri figli, l'educazione famiglia inizia nelle scuole in collaborazione di esperti istruttori.

Purtroppo, le radici umane per interessi propri, gelosie ed altro la rendono confusa al dorso dei più deboli, in passato come in presente.

In passato, le famiglie venivano composte tra diversi ceti sociali, tra i nobili, per interesse economiche e di eredità molte famiglie benestanti, formavano l'unione coniugale tra parentele. La gente comune di ceto medio e poveri, narravano ad un sistema patriarcale.
Le donne non erano condivise da persone intelligente, ma considerate l'essere debole inferiore, donne di casa per accudire i mariti e fare figli.

Un minuscolo segno positivo:
Prima e poi degli anni 1960 artigiani e contadini si trasformano in lavoratrice e lavoratori nelle industrie, la qualità di vita cambia, crescono altre esigenze la possibilità di acquistare, autovettura, elettrodomestici, ecc. esplode la nuova evoluzione industriale e altre aziende di costruzione.

La politica dà un nuovo segnale alla società. L’inizio di narrazione degli anni 1970 aveva una ripresa molto forte, vede la società che cambia. Sul racconto del passato emerge una generazione di narrazione che aiuta di vivere e ampliare la ricostruzione per dare una risposta al presente e futuro.

La gioventù si unisce con le operaie e operai, riprendono le lotte per la parità tra donne e uomini, nelle fabbriche, nelle università, scendono in piazza per chiedere una convivenza migliore nella società. Le donne rivendicavano la parità salariale donna uomo, la quale tutt’ora rimane ancora un tabù.
In una società che vorrebbe cambiare, subentrano provocazioni in difesa di un nuovo capitalismo di Potere.

Degrado famiglia, lavoro:
Nelle industrie e altri lavori, l’evoluzione è stata molto veloce, sono avvenute molte contrarietà umanitarie e tutt’ora aumentano tutti giorni, lo stress sul lavoro, produrre sempre più veloce, opprime l’intero stato di salute alle persone.

Molto spesso si confonde tra benessere e malessere, le famiglie e tanta gente comune sul lavoro tra amiche e amici si contraddicono tra loro, in danno di tempo reale.
Fanno fatica di capire le cause contradette, tutto ciò può avvenire per stanchezza
fisica e morale, avvengono avvilenti equivoci le quali non trovano il punto d’intesa,
anzitutto in famiglia.

Le famiglie vedono diminuire la convivenza di coppia e l’educazione dei propri figli,
l’evoluzione rapida, l’economia non da più tempo disponibile di fare crescere e
istruire i figli, in rapporti significativi nelle regole che offre la società.

Non tutti i coniugi riescono di insegnare ai propri figli quanto sia importante fare
sacrifici per avere un lavoro onesto. Avvengono altre tipologie di collaborazione tra
padre e madre a dare ai figli tutto quanto vogliono e se la famiglia non dà la
pretendono con forza. In coppia avvengono delle scappatelle extraconiugali. I figli
prendono la loro strada, ma non tutte e tutti vanno a buon fine.

Aumentano i divorzi, i quali non trovano risposte tra donna e uomo, si interrompe
la convivenza non sempre
giustificata. Il divorzio denigra la famiglia, l'essere
umano si distacca dalla realtà conviviale, il rapporto con i figli decade, inizia
l’apatia, innanzitutto in età di adolescenza momenti in cui hanno bisogno di
maggiore necessità di amore e affetto di famiglia, periodo di cui inizia la scelta della
propria vita, morale e fisica, e per la ricerca di una professione di un lavoro
necessario per la vita e famiglia. Ecc.

Gli stessi coniugi, la pagano non soltanto con la parte morale e fisica, incide anche
sull'economia. Sono molti donne o uomini che fanno fatica riprendere la propria
vita nella società in cui vive.

Accadono cose peggiori gli omicidi, avvengono non solo per gelosia o tradimento,
ma anche da sofferenze, di depressione psichica, per lo stress quotidiano e per
alcune o alcuni, per mancanza di lavoro. Non riescono più condividere la società,
nei confronti con altre persone che vivono con la propria famiglia e un lavoro più
sicuro.

Si parla tutti i giorni, l’aumento di violenza fisica e sessuale tra donna e uomo, come
può essere possibile in una coppia che nacque, l’amore in contatti spontanei, in
momenti occasionali nel percorso della vita? Persone che si amano, formano una
famiglia per unione,
la quale la natura ci ha dato. (La natura è vita osservala ogni
memento).

Da oltre 40 anni siamo usciti all’obbligo delle famiglie, nobili con radici di Potestà,
o semplici famiglie a decidere la scelta di destino conviviale d’amore per i propri
figli. A prescindere dell’evoluzione scolastica la realtà dimostra che a non tutti
garantisce la suola e cultura acquisita, al contrario nel campo conviviale, cresce
l’inconscio sotto inteso libertà del sesso.

Le nuove generazioni tra le quali hanno eseguito suole superiori, in risultato, hanno
imparato, di parlare meglio, però non tutte e tutti si adattano nella professione del
proprio livello culturale, a tutto ciò possiamo valutare che le scuole sono
insufficienti.
In questi ultimi circa 60 anni la società politica e culturale di Potere, dà un altro modello di vita, sorgono le minigonne. Belle in quanto siano, però a dire poco non è stata una evoluzione a ciò che divide la parità tra donna e uomo. Ma più che altro è
una provocazione di una società che vuole nascondere la realtà dei fatti, contro coloro che vorrebbero l’evoluzione modesta.
Tuttavia, nei giorni in cui viviamo, vediamo donne che scendono in piazza per manifestare il mirino a petto nudo variopinto, con bandiere espongono la vulva e tante altre sciocchezze urlano la libertà. Ma di quale libertà si parla?

Religione e Imperi:
Per capire meglio occorre analizzare il passato e presente, dei poteri Imperiali e Religiosi. I poveri sono stati, e t’tutt’ora sono usati a modello di servitù, anche per rapporti sessuali.

In politica vincono gli uomini forti ricchi, investono per governare. La politica dei forti, ha tolto l’educazione civica nelle scuole, a controverso è stato inserito il Latino e “l’educazione sessuale" molti giovani sono delusi dal fatto che il Latino non dà traccia utile per un lavoro professionale in loco o internazionale. Tra le giovani generazioni, la “democrazia” rimane un tabù.

Gli organi rappresentativi non sono eletti democraticamente, in genere sono persone volute da un capo che aspira di essere eletto Presidente.
La democrazia è solo un simbolo d’apparenza nella società repubblicana, nel progresso del lavoro, politico e cultura. La famiglia si riduce lentamente e tenta sempre di più di perdere i valori democratici e civili.

Parallelamente l’evoluzione tecnologica si trasforma tra gli umani. Uomo e macchina crea il valore aggiunto immateriale.
I ricchi non riescono consumare i loro beni accumulati nel tempo reale.

Dove sono i giovani?
I giovani rinunciano di fare figli.

La gioventù, una buona parte è vittima. Di stupefacenti, Fumo, alcol, droga, leggera e pesante. Al paradosso, nel Mondo Intero, insorgono convenienze di giri d'affari accumulano miliardari, a danno di vite umane. Ogni tanto scoprono qualcosa, depositi di droghe, però la società non agisce per eliminare gli abusi illegali, si compiace di vedere nella società ingenti giri di affari.

Esempio: una delle tante esperienze vissute e visto morire, lo esprimo come segue:
Era un giovane di buona volontà, amava il suo lavoro. Vedo un corpo in una panchina. Una voce tragica chiamata aiuto. Aveva in mano una siringa. Stava per morire. La società che genera poveri!

Abusi sessuali:
Tanto se non bastasse, aumentano tra gente comune, gli abusi sessuali, nel nucleo famigliare.
Aumentano, all’interno del clero religioso, abusi sessuali a minorenni a bambine e bambini.
Si parla tutti i giorni di denunce e querele, ma non trovano risposte positive.
L’egemonia ecclesiastica giudica ancora nell'anno 2019 di pagare con il perdono????

Verdetto, troppo facile al degrado di vittime innocenti, i quali corrono il rischio collaterale negativo, verso altre generazioni di minorenni che seguono; nel dire e agire, (lo hanno fatto a me, lo ripeto verso gli altri innocenti).

L’illogico religioso sugli abusi di minorenni è inaccettabile, le eminenze, del clero religioso, gira per il mondo per proliferare, predicano la pace. Ma quale pace????
Se si tratta sul profilo, beneficiario commerciale e potenziale di dominio. Una fondazione di origine elemosinante, che aspira l’infinito, subentra in tutto ciò la debolezza dell'essere umano. In particolar modo tra i più indecenti.

Scienziati e ricercatori attraverso secoli non trovarono tracce del santo sepolcro, a controsenso il cristianesimo aumenta con le profezie di paura, con sentenze pregiudicate sulle anime dei morti che uscivano di notte. La paura faziosa, assicurava il clero nel dire i Pagani prima o poi si convertiranno.

I Pagani inconsci, si convertirono al cristianesimo. Nessuno può confermare, per convinzione religiosa, ma più che altro, all’obbligo di non perdere le loro rievocazioni e le loro tradizioni esempio; la rinascita della primavera, l’inizio della fioritura, la vegetazione, le riserve di alimentazione, effettive basilari e per il nuovo anno che si apre.

Tuttavia, gli atei non credenti non riescono di liberarsi, spesso accade per non sottrarsi dalla famiglia e amici. Le donne in particolare, soprattutto nei piccoli paesi di provincia in maggioranza sono praticante, per motivo in cui, non hanno altre possibilità d’incontro tra persone, nei piccoli centri urbani la società, non offre altre alternative.

Una soluzione innovativa e intelligente sarà possibile, per conseguire il diritto di matrimonio uguale, per tutte le cittadine e tutti i cittadini, senza distinzione alcuna, esempio: anche il Papa ha diritto di una vita coniugale. Se sarebbe al contrario quale utilità darebbe la nuova Istituzione del Federalismo e Democrazia Diretta?
(Al diritto matrimonio, di recente lo ha detto anche Papa Francesco. Perciò le mie note, iniziate da oltre 40 anni si ritrovano in buona strada).

Questo nuovo segnale si riferisce:
Per capire il senso di responsabilità verso la società che lavora, per crescere, gli stessi loro figli. In fondo i religiosi, sono donne e uomini, con gli stessi sentimenti umani di amore e gli stessi bisogni utili per vivere.

Non può essere un’ipotesi, lo possiamo confrontare con la realtà nei tempi in cui viviamo, lo Stato Imperiale e Religioso si contraddistingue in due facciate: sia per l’esistenza segreta clericale, sia per esigere la libertà di sé stessi, senza impegni di responsabilità di fondare una famiglia e crescere figli. Quindi una società clericale che apparentemente vive al di fuori di ogni cosa, ma in sostanza domina il potere politico.

Leggevo di recente: è importante ricordare che non si nasce omofobi; lo si diventa attraverso l’educazione, i messaggi diretti e indiretti, che la famiglia, la politica, la Chiesa e i media ci trasmettono fin da bambini. ecc. Quindi è assurdo e immorale, pagare con il perdono.

Posso dire tutte le religioni non sono un modo di dire, ma il modo in cui vivono. Da bambino ricordo il Prete che predicava (se viene la Russia qui distrugge tutto). Lo diceva con voce imponente a far paura a noi bambini.

Eravamo in epoca del dopo Guerra, gli uomini tornati dalla guerra e partigiani, dicevano non vado in Chiesa per non sentirmi offeso da un Prete che impone la Politica. Poi la questione di elemosina ricordo: le suore e monaci a chiedere l’elemosina “detta per l’aiuto ai poveri” ecc. ma in realtà le fortezze Imperiali aumentano di potere contro la povertà che non cessa di aumentare. Ci seguivano anche nei lunghi viaggi di espatrio nei Treni speciali dei lavoratori emigrati, chiedevano soldi e “auguravano buona fortuna”? (si tratta del saper fare contro innocenti).

A mio padre anche lui da poco ritornato dalla guerra, dicevo; (hai ammazzato qualcuno in guerra? Se hai ammazzato qualcuno sei un assassino)! Mia mamma e mio padre entrambi gli scendevano le lacrime, per i fratelli caduti in guerra. Ricordo se si parlava dell’oggetto guerra le serate finivano con tristezza.
Nella fattoria di mio nonno i tedeschi lo occuparono e formarono un quartiere generale, hanno fatto molti danni materiali purtroppo, senza alcun risarcimento con pretesa che era “benestante”.
Sono cresciuto in un ambiente di famiglia; le mie nonne sempre con un fazzoletto in mano per asciugare lacrime in ricordo dei figli caduti in guerra. Due dei miei nonni mutilati di guerra; uno mutilato di una gamba, l’altro divenne sordo mutilato accanto i cannoni. Tanti di miei amici orfani di padre o di nonni caduti nella seconda e prima guerra mondiale.
A Ginevra, un amico mi invita di vedere un film in Missione Cattolica di Ginevra, era un film intitolato (un Garibaldino in Collegio) lo definivano un ladro e vagabondo che era il nemico della Chiesa.
In politica mi hanno delegato; per fondare il comitato antifascista, ho avuto modo di conoscere tanti, italiani partigiani provenienti dall’Italia settentrionale, (i meridionali sono più sensibili sarà per questo che si espongono meno).

Con tutto ciò, ho escluso ogni fiducia e credibilità ad ogni tipo di religione, oltre della storia, vale la pena menzionare che, in fondo sono i religiosi che conducono la politica, sia a livello comunale, nazionale e internazionale. Posso testimoniare con certezza e prove; che una lista di candidati per eleggere un Sindaco, se non l’appoggia il Prete, non vince le elezioni. Quindi la politica, la dirige illegalmente la Chiesa.

Per quanto riguarda la paura della Russia, vissuto fin da bambino, parole del Prete; a mio modesto avviso non è stato la paura del comunismo in quanto tale.

Ma l’interpretazione della rivoluzione d’ottobre, che non è stata sviluppata in alcun senso, in effetti la gente non voleva sottostare dall’impero dello Zar. M a vivere un mondo nuovo democratico con diritto della popolazione di eleggere i rappresentanti politici e non si formare un impero parallele di conflitti di interesse personale Zarista. Ecc.
Non possiamo limitarsi a testimoniare una visione giusta e razionale dei diritti umani. Se vogliamo convincere le nostre concittadine e concittadini la condizione di elaborare e offrire proposte complessive di sviluppo, che comprendano le strategie di risoluzione dei più gravi problemi che affligge la popolazione.

È questo che si può fare con il Rinascimento a modello di democrazia diretta federale, mettendo in campo tutte le capacità di pensiero e di azione della popolazione.
La nuova via di evoluzione culturale nel mondo intero propone, la fondazione di Comuni di circa 50 mila abitanti. La quale indica la convivenza collegiale che favorisce in loco lo sviluppo culturale giornaliero, sviluppa l’intelligenza umana capace di proporre progetti utili per la società.
È questo il compito fondamentale di cultura e famiglie.

Evolversi sulle regole di Istituzione federale e democrazia diretta:
Significa, qualità di scelta di abolire il privilegio in credere. Significa che dovrà essere possibile anche, la libertà educativa a non credere.

Tuttavia gli abusi dovranno essere puniti con effetti immediati:
In modo assoluto è vitale trasformare della società in cui viviamo verso la fondazione dell’Era moderna verso una nuova civiltà, al rispetto reciproco di persona a persona è verso la natura.

Vivere e lascia vivere, il credere o non credere, non dovrà essere una oppressione, ma una libera scelta delle persone con modestia, senza alcun privilegio.

Da ribadire il Rinascimento a modello di democrazia diretta federale:
  • Al primo piano, da escludere ogni tipo razziale, ogni nascita, chiunque sia; bimba bimbo “animale” deve trovare spazio nel suo territorio, dovrà essere educato nel reciproco rispetto nell'era moderna.
  • La famiglia, cultura, tradizione e lavoro, senza discriminazione di grado sociale fra le diverse categorie professionali, soprattutto le più utili per la sopravvivenza.
  • La famiglia, dovrà essere tutelata educata in tutte prospettive utili della società. La famiglia è la base fondamentale di educazione per l'era moderna e pace universale.
  • L'educazione per il rispetto reciproco, inizia in famiglia.
  • La famiglia dovrà avere un'istruzione di base, l'istruzione, pubblica deve essere il secondo latte materno.
  • L’educazione democratica, dovrà iniziare già nelle scuole elementari, come regola di convivenza sociale, per la pace universale.
  • Da escludere ogni tipo di provocazione a danno della società:
  • Ogni tipo razziale.
  • Ogni sfruttamento umano donna o uomo.
  • Ogni abuso tra la classe sociale.
  • Ogni tipo di lavoro dovrà essere remunerato a parità salariale di qualsiasi professione, donna uomo, un riconoscimento salariale superiore, va dato a tutte persone che assumono maggiore responsabilità.
  • In precedenza, devono essere tutelati i lavoratori in agricoltura, nelle miniere, costruzione edile e altri settori umili, riconosciuti come lavoratori di prodotti di prima necessità.
Agire a danno della società deve essere un reato grave e peculiare.

Il progetto:
Il progetto costituzionale verso il Rinascimento è un accumulo della storia, nella storia è stato l'accumulo di capitale il prestito con la percentuale d'interesse commerciale nel quale, ha favorito una società di ricchi. E la politica alle famiglie rimane tale.

Lo squilibrio sociale, lo stress nelle famiglie, nel lavoro, i genitori non hanno tempo necessario per educare loro figli, lo stress è la causa in primo grado di separazione e divorzi nelle coppie, si giustifica anche sul tempo necessario per l'arte gastronomia di famiglia.

Esempio, Agricoltura: Da ribadire agli ricchi nessuno toglie niente:
Da ritenere che, all'epoca di narrazione della conquista di territori il potere feudale trovò la fine con la riforma agraria, "da giovane età ho vissuto" l’epoca dell’Ente Riforma, la distribuzione di terreni. I terreni di proprietà feudale vennero assegnati a poveri non possedenti, la maggioranza di poveri, erano mezzadri, con l'Ente Riforma diventano proprietari.

I ricchi proprietari, si sono trasformati in dirigenti nelle Industrie, nei commerci e Banche.
I loro beni aumentano ugualmente nel mercato finanziario, in politica, occupano posti alti collocati eseguono funzioni in diversi settori; in amministrazione pubbliche e private o uffici pubblici e privati, in banche. Ecc.
Con questo si ritiene ricordare che non ci sono male intenzioni, ma un interesse comune di evoluzione a tutte categorie esistenti.

Da ribadire:
In politica la democrazia diretta si è fermata in "democrazia" la vera democrazia non è stata e tutt’ora non è applicata, il voto rappresentativo non funziona nelle regole democratiche. Gli eletti molti si diversificano tra colleghi e sono in tanti che abusano a trarre beneficio per loro stessi.
  • Molti eletti, creano conflitti d’interesse, odio, vendetta, tra colleghi, e abusi di denaro pubblico a beneficio per loro stessi.
  • Dimenticano, la politica amministrativa.
  • Soprattutto in Italia la maggioranza è indagata alcuni finiscono in prigione.
  • Agiscono contro loro impegno assunto a disagio della società della gente, quindi aumenta il profitto decrescente a ridosso dei più poveri.
  • (La décroissance au dos des plus pauvres).
La conquista della politica si è ridotta al confronto di persone, al duello per la conquista del potere, alla sfida dell’intolleranza, il potere logora le stesse elette e eletti. Sta scomparendo, la cultura pratica e morale della politica, corre il rischio, che non si potrebbe più votare, questo è il rischio della democrazia, repubblicana. È un prodotto scandaloso di ingovernabilità.
L’oblio che differenzia il passato; Tra analfabeti del passato e l'istruzione di oggi, non cambia nulla persistono delle pretese degli stessi eletti dal popolo.
  • Chiedono il voto alla gente e contemporaneamente l’accusano colpevole.
  • Tu stai investendo in me.
  • Ti “puoi affidare” di me, ma soprattutto ti devi affidare di me.

Nei Comuni vincono gli opportunisti, (persone che hanno famiglie più numerose). Creano tra loro, più potere di un consigliere Comunale, che il Presidente della Repubblica.
La società in cui viviamo è attraversata da molteplici linee di frattura e da altrettante linee di organizzazione, che difficilmente possono essere completamente risolte.
Senza rapporto con i corpi intermedi un Presidente per quanto forte sia non basta, se non si mette in campo una riforma dell’organizzazione e l’elaborazione di una nuova cultura con la popolazione.

Un Presidente si ritrova da solo. Per questo, vanno sviluppati i partiti politici, come soggetto vitale capaci di mettersi in relazione con i pezzi di società.
Fare rete: ricostruire legami con la società, in forme aperte, dialettiche, è vitale per ricostruire un ampio consenso. Altrettanto vitale di sviluppare, dunque è necessario che si riprenda a pensare, si riprenda a combattere per sottrarre l’egemonia culturale popolare.

Da ritenere che:
in passato come in presente. gli organi rappresentativi non sono eletti democraticamente in genere sono persone volute o “scelte” da un capo concorrente di sfida di essere presidente.

Conclusione:
L’Omofobia deve essere un atto criminale in ogni effetto, si può applicare con una Riforma di Istituto federale e democrazia diretta. I vandali saranno votati dalla popolazione, in maggior rilievo con il voto federale diretto.
Droghe, fumo, l’eccesso di alcol e tutte sostanze nocive alla salute sono atti criminali di ogni effetto con una Riforma di Istituto federale e democrazia diretta. I vandali saranno votati dalla popolazione, in maggior rilievo con il voto federale diretto.

??????......Qualcuno potrebbe pensare che lo scrivente vuol agire contro di tutte e tutti.
Vi assicuro che non è così, è soltanto voglia di buona volontà per innovare la società.

La vita è Poesia, la natura è il fulcro della Poesia, qualche estratto o titolo di racconti/poesia/qui in seguito:
  • Osserva la precisione della terra che rotola in sé stessa, consente la rinascita delle 4 stagioni rinasce la primavera.
  • Osserva, il visibile e tieni in mente: Quando sei bello mare, voglio vivere con te, dall’alba al tramonto, fin quanto la luna appare per darti la buona notte.
  • Adora la pace, ovunque ti trovi, in città in montagna, al mare, la pace sta sotto l’albero, prendila è tua.
  • La pace sta all’ombra del sole, nel silenzio della notte, ripeti ogni memento, ti adoro.
  • Ruota con perimetro del Globo, venera la natura in quanto tale.
  • Rinuncia declina abdica l’oppresso in quanto vale.
  • Sole perché mi guardi?
  • La vita è una poesia.
  • La poesia da gioia e felicità.
  • Una persona felice venera la natura.
  • Circonda vivi così, la forma, l’ardore che stai venerando.
  • Sostieni la natura in quanto ci ha dato.
  • La natura è vita osservala ogni memento.
  • Scongiura la società che genera poveri!
  • Educare, viere e coltivare.

(pagine 9)